Condividi su:

RADIOGRAFIA ADDOME DIRETTA SENZA MDC

RADIOGRAFIA ADDOME A DOMICILIO ROMA

La radiografia addome diretta o in bianco, è l’esame diagnostico indicato nei casi in cui si riscontrano problematiche coinvolgenti l’addome principalmente legati all’evacuazione. Utilizzata nello studio delle condizioni gastrointestinali, l’RX addome risulta quindi un importante strumento di diagnosi in presenza di

  • occlusioni intestinali
  • calcoli biliari
  • ostruzioni del tratto digerente
  • livelli idro aerei anomali
  • aria libera sottodiaframmatica

La radiografia all’addome, inoltre, può essere utile a valutare la corretta posizione dei dispositivi a permanenza quali ad esempio stent ureterale e a diagnosticare casi di costipazione.

Difficilmente la radiografia all’addome può essere richiesta nei casi di calcolosi renale o nello studio di organi quali reni, ureteri e vescica in quanto la valutazione di tali organi risulta difficoltosa, per i reni infatti la presenza di gas intestinali rende non possibile la visibilità dell’organo. Per una più completa analisi di questi organi svolgere un’ecografia domiciliare può fornire un quadro più completo ed efficace.

Come si svolge l’RX addome domiciliare?

La radiografia all’addome senza mdc (mezzi di contrasto) viene eseguita presso il proprio domicilio. Una volta preparata la strumentazione a basso tasso di radiazioni, il paziente viene fatto accomodare in posizione supina (salvo casi specifici in cui la radiografia dovrà essere svolta lateralmente o in posizione prona), proteggendo le parti del corpo con indumenti anti RX in maniera tale da non far ricevere radiazioni alle altre parti del corpo (per maggiori informazioni sulla nostra strumentazione radioprotettiva potete consultare questa pagina: Strumenti di radioprotezione certificate) . L’esame solitamente dura pochi minuti ed è totalmente non invasivo e sicuro per la salute dell’assistito e dei presenti.

Frequentemente l’esame viene completato effettuando una radiografia in piedi dell’addome, per differenziare l’ostruzione da ileo, esaminando i livelli gastrointestinali di aria/acqua;  ed una radiografia del torace in posizione eretta per escludere aria sotto il diaframma o eziologie toraciche che si presentano come dolori addominali.

 

Condividi su: