Prendersi cura di un caro con demenza
Condividi su:

Prendersi cura di una persona cara è un’esperienza incredibilmente gratificante, ma è anche difficile soprattutto se la persona amata ha la demenza.

“Demenza” è una parola omnicomprensiva per descrivere un declino generale della funzione cognitiva di una persona.
Ci sono diversi tipi di demenze, tra cui il morbo di Alzheimer, la demenza da corpi di Lewy e la demenza frontotemporale. Ogni tipo di demenza presenta le sue caratteristiche uniche ma ciò che condividono è il deterioramento cognitivo progressivo che rende ogni giorno sempre più difficile.

Per questo motivo, le persone con demenza hanno bisogno di un caregiver che possa assisterle nelle attività quotidiane.

Ecco 3 consigli del Dr. Wright, neurologo alla Houston Methodist, per chi fornisce assistenza a qualcuno con demenza.

1. Sii aperto a nuovi modi di interagire e comunicare: Capita molto frequentemente di guardare un genitore o una persona cara con demenza e vederli come sono sempre stati ma è importante rendersi conto che, in una certa misura, lui o lei è una persona diversa ora. Possono sembrare uguali ma i loro comportamenti saranno diversi e non puoi riportarli alla normalità solo attraverso la pura forza di volontà, dice Wright. Invece, consiglia di adottare misure per gestire il modo in cui percepisci, interagisci e comunichi con la persona amata. Se ti accorgi di essere infastidito o irascibile, ricorda a te stesso che non stanno facendo queste cose intenzionalmente. Le loro azioni e comportamenti sono il risultato di qualcosa su cui non hanno più il controllo.

2. Adotta misure per evitare conflitti e stress: aiuta la persona amata a raggiungere il successo limitando le situazioni che inducono il confronto, la confusione o un cambiamento non necessario. Evita conflitti inutili e cerca di non esacerbare i piccoli problemi quotidiani. Inoltre, sappi che la confusione può essere introdotta da cambiamenti nella routine. Quindi, cerca di mantenerli il più possibile nel loro ambiente abituale.

3. Impara a capire quando c’è bisogno di un aiuto esterno: Quando ci si prende cura di qualcuno con demenza è facile che la propria salute fisica e mentale subisca dei cambiamenti. Perciò, NON dimenticare la cura di te stesso. Se ne senti il bisogno, una delle cose migliori che puoi fare è consentire agli altri di aiutarti “Non sentirti in colpa per aver lasciato che i professionisti si prendano cura della persona amata”, aggiunge il dottor Wright. “Fare affidamento sugli esperti ti darà più tempo di qualità con la persona amata.”

In conclusione, prendersi cura di chi soffre di demenza è un lavoro delicato, importante ed estenuante. Ma soprattutto non dimenticare di prenderti cura di stesso e ricordati che non devi affrontare tutto questo da solo/a.

BIBLIOGRAFIA:
Campbell, P., Wright, J., Oyebode, J., Job, D., Crome, P., Bentham, P., … & Lendon, C. (2008). Determinants of burden in those who care for someone with dementia. International Journal of Geriatric Psychiatry: A journal of the psychiatry of late life and allied sciences, 23(10), 1078-1085.

Medicina a Domicilio con la sua Assistenza Infermieristica domiciliare offre una serie di servizi per venire incontro alle vostre esigenze. Consulta l’elenco delle prestazioni disponibili.

Condividi su: